Dal 1° gennaio 2024 l’iva sul gas metano torna al 22%

Questo aumento avrà un impatto significativo sulle famiglie e sulle imprese, richiedendo una revisione delle spese energetiche e delle strategie di bilancio. In questo articolo, esamineremo più da vicino i motivi di questa modifica, le sue implicazioni e forniremo suggerimenti su come affrontare al meglio questo cambiamento.

Cosa è successo negli ultimi 2 anni

Il ripristino dell’Iva ordinaria è arrivato a gennaio di quest’anno dopo oltre due anni di misure di sostegno. Nel corso del quarto trimestre del 2021, con i primi segnali di una crisi che sarebbe peggiorata in modo significativo nel 2022, il decreto Taglia Bollette applicò una riduzione al 5% dell’Iva per il gas, indipendentemente dallo scaglione di consumo. L’Iva agevolata ha sostituito l’Iva ordinaria (del 10% fino a 480 metri cubi di consumo e del 22% oltre i 480 metri cubi oltre che sulle quote fisse) fino alla fine del mese di dicembre 2023.

Motivazioni dell’aumento dell’IVA sul gas: L’aumento dell’IVA sul gas è stato introdotto come parte di una serie di misure per rafforzare le finanze pubbliche e affrontare le sfide economiche. Il governo ha sottolineato la necessità di aumentare le entrate fiscali per sostenere i servizi pubblici e garantire una stabilità economica a lungo termine. Questo cambiamento può rappresentare una grande sfida per i consumatori, che si trovano ora a dover gestire costi energetici più elevati.

Implicazioni per le famiglie e le imprese: L’aumento del 22% dell’IVA sul gas avrà un impatto diretto sulle bollette energetiche delle famiglie e sulle spese operative delle imprese. Le famiglie dovranno pianificare un budget più attento per far fronte ai nuovi costi, mentre le imprese potrebbero dover rivalutare le loro strategie energetiche per mantenere la sostenibilità finanziaria.

Forte Implicazione per i condomini

L’allarme arriva dai condomìni perché i preventivi di spesa degli stabili dotati di impianto di riscaldamento centralizzato e acqua calda centralizzata avevano contato su un rinnovo e chiuderanno prevedibilmente in passivo il rendiconto 2023-2024 gravati da una maggior spesa.

Nell’autunno del 2023, poiché la guerra tra Israele e Hamas non ha avuto impatti significativi sul costo del gas, gli amministratori di condominio hanno redatto i preventivi per il periodo 2023-2024. Nel calcolare i costi, hanno preso in considerazione un prezzo del gas stabilizzato a 1 euro al metro cubo, supportati dalle disposizioni dell’articolo 1 del Decreto Legge 131 del 29 settembre 2023. Questo decreto ha prorogato l’applicazione dell’aliquota ridotta al 5% fino al 31 dicembre 2023.

Strategie per affrontare l’aumento dell’IVA sul gas:

  1. Ottimizzazione dell’uso del gas: Le famiglie e le imprese possono cercare di ridurre i consumi energetici ottimizzando l’uso del gas. Ciò potrebbe includere l’adozione di apparecchiature più efficienti dal punto di vista energetico e la promozione di pratiche di risparmio energetico.
  2. Esplorare fonti alternative di energia: L’aumento dell’IVA sul gas potrebbe incentivare la transizione verso fonti energetiche alternative, come l’energia solare o eolica. Esaminare le opzioni disponibili e investire in soluzioni sostenibili potrebbe ridurre la dipendenza dal gas e stabilizzare i costi a lungo termine.
  3. Monitorare le agevolazioni fiscali: Verificare con il proprio consulente di fiducia se ci sono agevolazioni fiscali disponibili per mitigare l’impatto dell’aumento dell’IVA sul gas.

L’aumento dell’IVA sul gas rappresenta una sfida economica per molte famiglie e imprese, ma è possibile affrontarlo con strategie oculate.

Ottimizzare l’uso del gas, esplorare alternative energetiche, rinegoziare contratti e monitorare le agevolazioni fiscali sono passi fondamentali per mitigare gli effetti di questo cambiamento normativo. La consapevolezza e l’adozione di misure preventive aiuteranno a mantenere la sostenibilità finanziaria in un contesto di crescenti costi energetici.

DaiEnergia Srl è al fianco delle famiglie e delle imprese: per richiedere una consulenza gratuita sulle tue bollette contattaci o vieni in sede.

Call Now Button